La sua intelligenza è imperscrutabile

Isaia 40 : 28

Non lo sai tu? non l’hai tu udito? L’Eterno è l’Iddio d’eternità, il creatore degli estremi confini della terra. Egli non s’affatica e non si stanca; la sua intelligenza è imperscrutabile.

Questo versetto è tratto dal libro del profeta Isaia ed ancora una volta proclama la grandezza di Dio.

L’Iddio onnipotente, ovvero l’Iddio di Abramo, d’Isacco e di Giacobbe, è il solo e vero Dio, il padre del nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo, il Messia.

Una dei suoi attributi divini, delle sue perfette qualità invisibili, è l’eternità : Dio è eterno ed immutabile, è colui che era, che è e che viene, colui che esisteva prima del tempo e dello spazio, dall’eternità e per l’eternità. Dio esisteva prima che esistesse il tempo e prima che il tempo cominciasse a scorrere inesorabile e non a caso egli è chiamato anche l’Eterno.

Dio inoltre è il Creatore, cioè colui che ha creato per mezzo della Parola, tutte ciò che esiste, sia le cose che gli esseri viventi, visibili ed invisibili. I cieli, la terra, i mari e gli abissi e tutto ciò che è in essi, tutto è opera di colui che ha fatto nascere dal nulla quello che esiste nell’intero universo. Non si può fare a meno di contemplare la grandiosa potenza e sapienza di Dio ammirando la perfezione delle sue opere meravigliose che si vedono ovunque si posi il nostro sguardo durante il corso della nostra vita terrena. La distesa sconfinata del cielo azzurro e la brillantezza dell’infinità delle sue stelle luminose, la profondità del mare dai colori smeraldo e turchese e la trasparenza cristallina dei suoi fondali, l’oscurità inquietante dei suoi profondi abissi, il verde meraviglioso delle foreste e dei boschi e tutta l’immensa varietà e ricchezza del modo animale e vegetale che popola la terra, e la bellezza e la diversità dei colori delle rocce e delle gemme preziose del mondo minerale. Tutto ciò che esiste nell’universo visibile, testimonia della grandezza, della sapienza, della potenza e dell’intelligenza imperscrutabile per gli esseri umani, della sovranità di Dio e del suo perfetto controllo su tutto e su tutti, in ogni momento ed in ogni luogo sin dall’inizio del tempo.

Dio nell’esercizio supremo della sua sovranità non è soggetto a nessuna fatica e stanchezza, perché la sua infinita potenza gli permette il controllo completo e perfetto di ogni cosa ed in ogni istante, senza il minimo sforzo. La sua gloria immensa sovrasta ogni cosa e nulla sfugge al suo attento controllo dell’intero universo che va avanti secondo il consiglio della sua giusta e perfetta volontà sovrana ed immutabile e secondo i suoi decreti giusti ed infallibili. La sua volontà è inesorabile e non vi è nessuna cosa o nessun essere vivente visibile o invisibile che possa opporsi al suo volere o impedire che si realizzi la sua volontà suprema ed insindacabile. Tutto il creato obbedisce sin dal momento della sua esistenza alla volontà suprema del suo perfetto creatore che governa il creato e le creature che sono in esso con santità, giustizia ed amore e vigila sulla sua parola eterna ed immutabile affinché ogni suo proposito vada ad effetto, raggiungendo perfettamente lo scopo per il quale era stato formulato. 

Gli esseri umani devono proclamare la maestà di Dio e riconoscere la sua infinita ed imperscrutabile intelligenza ed anche la potenza e sapienza della sua opera creatrice ed inoltre credere nella salvezza mediante la fede nel suo diletto figliuolo Gesù Cristo, altrimenti se persistono nella loro ribellione verso Dio, sono sotto la sua ardente ira e quando moriranno andranno incontro al giusto castigo ed  alla perdizione eterna nei tormenti di un fuoco terribile ed inestinguibile.

Chi ha un cuore pronto all’ascolto della parola di Dio, mediti su quello che la Sacra Scrittura afferma.

 

Non può contendere con Colui ch’é più forte di lui

 

Ecclesiaste 6 : 10

Ciò che esiste è già stato chiamato per nome da tempo, ed è noto che cosa l’uomo è, e che non può
contendere con Colui ch’è più forte di lui.

Questo versetto è contenuto nel libro dell’Ecclesiaste o Qoelet, che significa Predicatore, e si compone in pratica di due parti.

a ) Ciò che esiste è stato chiamato per nome da tempo, ed è noto cosa l’uomo è.

Tutto quello che esiste nell’intero universo, sia le cose che gli esseri viventi, sono stati già da tempo chiamati per nome e conosciuti. Non c’è nulla di nuovo sotto il sole, non c’è nulla che succede nel tempo presente che non sia già successo nel tempo passato. Tutto è un ripetersi delle stesse cose nel fluire del tempo e quello che è successo nel passato deve servire come ammaestramento per il presente e per il futuro. La vita è uno scorrere continuo di atti quotidiani che si ripetono nel tempo e tutto quello che succede ha un inizio ed una fine, tutto quello che appare importante e prezioso termina inesorabilmente col passare del tempo. Tutto viene dimenticato e tutto finisce e questa realtà delle cose potrebbe far apparire la vita senza alcun senso. Ma non è così se si considera la vita come un ponte tra la nascita della vita terrena e la nascita della vita eterna, e questo è quello che spiega chiaramente la Sacra Scrittura, cioè gli Scritti Sacri ispirati da Dio, e donati da Dio agli esseri umani per far loro conoscere l’eterno consiglio della sua volontà. L’uomo, cioè l’essere umano, è noto che cosa sia, e lo spiega chiaramente la Bibbia : è una creatura di Dio, un essere vivente mortale, fatto ad immagine e somiglianza di Dio, creato da Dio allo scopo di glorificarlo, di rendergli grazie e di ubbidire alla sua buona e perfetta volontà.

b ) E che non può contendere con Colui ch’è più forte di lui.

Dio è il sovrano dell’intero universo e regna su tutto ciò che Egli ha creato con il beneplacito della sua volontà, ovvero regna sia su tutte le cose che su tutti gli esseri viventi, visibili ed invisibili. Egli ha il supremo controllo su tutto l’universo, e lo governa con amore, sapienza e giustizia. Tutto l’universo obbedisce alla sua eterna ed immutabile volontà e tutto ciò che è accaduto nel passato, tutto ciò che accade nel presente e tutto ciò che accadrà nel futuro è determinato dai decreti immutabili ed infallibili della sua volontà sovrana ed imperscrutabile. Tutto quello che succede è in relazione al suo volere, nulla può accadere nell’intero universo senza il suo consenso e non esiste nessuna cosa o essere al mondo che sia capace di impedire l’esecuzione perfetta della sua sapiente volontà. In virtù di quanto detto, l’essere umano, che è una creatura di Dio, non deve nemmeno pensare di poter contendere con il suo creatore e quindi di pretendere spiegazione quando tutto ciò che gli accade nella sua vita terrena non gli è gradito oppure di lamentarsi davanti a Dio per quello che è la sua condizione umana, ma accettare con pazienza e sottomissione il disegno e l’azione di Dio per la sua vita. La conoscenza da parte dell’uomo della sovranità eccelsa di Dio, deve incutere in lui un sano timore verso la sua suprema maestà, riconoscendo la manifestazione delle sue qualità perfette e della sua infinita sapienza, che si vedono chiaramente nella bellezza e perfezione del creato, ed inoltre incutere in lui anche un sano tremore di fronte alla possibilità dell’ardente ira divina e del giusto e terribile castigo a cui andrà incontro inesorabilmente, se persisterà nel suo stato di ribellione e di peccato davanti a Dio e non riconoscerà l’immensità della sua gloria eterna ravvedendosi dalle sue vie malvagie e chiedendo il perdono al misericordioso Dio.

Non è né sensato e né conveniente per l’essere umano contendere con il suo creatore o mettersi contro di lui, perché nessuno può permettersi di contendere con qualcuno che è infinitamente più forte di lui. La conseguenza di questa contesa dell’essere umano con Dio sarebbe disastrosa e terribile per l’uomo e meglio per lui sarebbe stato che non fosse mai nato.

Chi ha un cuore pronto all’ascolto della parola di Dio, mediti su quello che la Sacra Scrittura afferma.

L’Eterno fa tutto ciò che gli piace

Salmo 135 : 6

L’Eterno fa tutto ciò che gli piace, in cielo e in terra, nei mari e in tutti gli abissi.

Questo versetto che si trova nel salterio, cioè il libro biblico dei salmi, ancora una volta ci parla della grandezza della sovranità di Dio, l’Eterno degli eserciti.

Dio è il beato ed unico sovrano di tutto ciò che esiste e regna sovrano dall’eternità. Egli secondo il beneplacito del suo sapiente ed immutabile consiglio, fa tutto ciò che gli piace, vale a dire egli è il sovrano assoluto dell’universo, e fa ogni cosa che vuole a lode della sua gloria immensa e per amore del suo nome. La sua sovranità si manifesta regnando con sapienza e facendo ogni cosa che gli aggrada, nei tempi da lui stabiliti, nei luoghi da lui stabiliti e secondo le modalità da lui stabilite sin dal momento del concepimento di ogni cosa. La sua potente e maestosa sovranità non ha limiti e non ha confini, ma include tutto ciò che è nell’intero universo, e quindi la sua attività di supremo governo dell’universo si estende in cielo, sulla terra, nei mari ed in tutti gli abissi, quindi in qualsiasi luogo presente nell’universo e non conosce né limiti e né ostacoli di sorta.

Dio, oltre ad essere il creatore di tutte le cose visibili ed invisibili, è anche il perfetto e sapiente governatore del creato, e nulla sfugge al controllo della sua autorità ed inoltre egli dimostra la sua potenza e la sua gloria esercitando la sua attività in ogni luogo possibile del creato e quindi nelle altezze immense dei cieli e sulla superficie della terra, nelle profondità dei mari e fino agli abissi più nascosti.

Indipendentemente da ciò che pensa ogni essere umano nella sua mente piccola e limitata, che si illude di avere il controllo di sé stesso e della sua breve vita, Dio farà in ogni istante, in ogni giorno, in ogni anno e fino alla fine dei tempi da lui stabiliti, tutto quello che lui vorrà fare, perché a lui così piace e solamente per amore del suo maestoso nome e non deve rendere conto mai a nessuno di tutto ciò che fa sin dall’eternità. Dio fa tutto quello che gli piace ed ovunque.

Chi ha un cuore pronto all’ascolto della parola di Dio, mediti su quello che la Sacra Scrittura afferma.

 

 

Egli fa tutto ciò che gli piace

Salmo 115 : 3

Ma il nostro Dio è nei cieli; egli fa tutto ciò che gli piace.

 

Questo versetto tratto dal salmo 115 della Sacra Scrittura afferma due verità importanti :

a ) Il Signore Dio è nei cieli 

Dio è Spirito ed il suo luogo è il cielo, dove regna seduto sul suo maestoso trono, negli altissimi luoghi celesti.

b ) Il Signore Dio fa tutto ciò che gli piace

Dio è l’unico ed assoluto sovrano : egli regna dall’eternità e per l’eternità secondo il suo insindacabile giudizio. Dio in se stesso, secondo il suo giusto consiglio e secondo il beneplacito della sua sovrana volontà, decreta ed attua tutto ciò che gli piace, cioè Egli fa tutto ciò che vuole e non c’è nessuno che possa fermarlo o impedire che la sua parola vada ad effetto e che quindi i suoi disegni vengano eseguiti nei tempi, nei luoghi e nei modi da lui decretati innanzi tempo. 

Questo è uno dei versetti più importanti che dimostra in maniera categorica, chiara ed inequivocabile che il libero arbitrio dell’essere umano è una mera illusione e che tra la volontà di Dio e la volontà dell’essere umano è sempre la volontà di Dio a prevalere e che quindi l’uomo in realtà si illude di poter essere l’artefice della sua propria vita. L’essere umano non ha il potere di decidere se nascere, quando nascere, dove nascere, in quali condizioni nascere, e non ha nemmeno il potere di decidere quale sarà il corso della sua vita, il quale è saldamente nelle mani del Dio Eterno che volge tale corso dovunque egli decida di volgerlo.

Ancora una volta la Bibbia dimostra chiaramente che Dio è l’unico sovrano, il quale regna su tutto e su tutti, con potenza, giustizia e verità, e che l’essere umano è solo una creatura che è sottoposta al volere divino e quindi non è mai esistito e mai esisterà il libero arbitrio della persona, e quindi bisogna comprendere che il concetto del libero arbitrio è solo una deleteria invenzione diabolica che ha il solo scopo ed effetto di fomentare la ribellione dell’uomo al cospetto dell’Iddio vivente e vero che è il creatore, l’organizzatore e il gestore di tutto l’universo, il quale obbedisce al suo sovrano ed immutabile volere.

Chi ha un cuore pronto all’ascolto della parola di Dio, mediti su quello che la Sacra Scrittura afferma.

 

 

 

Dio che fa morire e vivere

 

Dio che fa morire e vivere

Deuteronomio 32 : 39

Ora vedete che io solo son Dio, e che non v’è altro dio accanto a me. Io fo morire e fo vivere, ferisco e risano, e non v’è chi possa liberare dalla mia mano.

In questo versetto tratto dall’ultimo libro del Pentateuco, cioè il Deuteronomio, sono racchiuse tre verità fondamentali che ogni essere umano dovrebbe tenere a mente e di conseguenza meditare del continuo, durante il breve cammino della sua esistenza.

a ) si afferma in maniera categorica ed esplicita che vi è un solo Dio, ed è Yahwhe, cioè il Dio di Abramo, di Isacco e di Giacobbe e padre del figliuolo Gesù Cristo, il Messia. Egli solo è l’unico e vero Dio e quindi non esistono altri dei all’infuori di lui. Tutte le altre cosiddette divinità in realtà sono soltanto delle false divinità ingannatrici degli esseri umani che trascinano l’umanità verso un’eterna perdizione.

b ) si proclama in maniera chiara, forte ed inconfutabile il diritto della sovrana ed eccelsa volontà di Dio, il quale secondo il beneplacito della sua volontà opera in maniera giusta esercitando i suoi giusti giudizi e di conseguenza attuando i suoi giusti decreti sugli esseri umani, la cui esistenza dipende esclusivamente dalla sovrana volontà di Dio, che con sapienza e giustizia decreta la vita e la morte di ogni persona, la malattia o la guarigione di ogni esistenza umana.

c )  non vi è nessuno al mondo che possa liberare l’essere umano dal sovrano controllo di Dio, il quale è Onnipotente, cioè Egli può fare qualsiasi cosa voglia e non esiste essere al mondo che possa intervenire strappando l’uomo dalla mano di Dio e permettendogli quindi un destino diverso da quello stabilito da Dio secondo la sua prescienza ed eterno ed immutabile consiglio. 

Il libero arbitrio dell’essere umano è quindi solamente una menzogna diabolica che inganna l’intera umanità, la quale si illude di potere con la sua volontà dirigere il corso della sua esistenza. La realtà invece, è che esiste un solo e vero Dio, Yahwhe, il quale opera efficacemente nella vita di ogni essere umano, dal momento della sua nascita e fino al momento della sua morte e quindi la sua esistenza è esclusivamente nelle mani di Dio, il quale esercita la sua sovranità e sapienza al fine di dirigere l’essere umano secondo il sentiero terreno della sua volontà insindacabile e non vi è nessuna creatura che possa fermare la sua mano potente ed il suo braccio disteso. Egli è il solo e vero Dio che ha il diritto ed il potere di far vivere o di far morire una persona, di farla ferire , ammalare o di farla guarire e non vi è alcuno nell’intero universo che possa interferire o modificare il disegno immutabile che Dio ha stabilito nell’esistenza di ogni essere umano dalla sua nascita e fino alla sua morte.

Chi ha un cuore pronto all’ascolto della parola di Dio, mediti su ciò che la Sacra Scrittura afferma e la custodisca dentro di se con riverenza e gratitudine.