Egli vi darà un altro Consolatore

Giovanni 14 : 16 – 17

E io pregherò il Padre, ed Egli vi darà un altro Consolatore, perché stia con voi in perpetuo, lo Spirito della verità, che il mondo non può ricevere, perché non lo vede e non lo conosce. Voi lo conoscete, perché dimora con voi, e sarà in voi.

Questi due versetti della sacra Scrittura sono tratti dal Vangelo di Giovanni, il discepolo che Gesù amava : Gesù pronuncia queste parole rivolgendosi ai suoi discepoli per confortarli del fatto che essi erano rimasti rattristati e demoralizzati per le parole che egli appena prima aveva detto loro e che cioè di lì a poco egli sarebbe stato ucciso. Gesù quindi con queste parole esorta i suoi discepoli a non abbattersi, a non scoraggiarsi, a non avere paura, perché comunque egli non li avrebbe lasciati soli per il resto della loro vita terrena, ma anzi li avrebbe protetti e guidati nel giusto cammino di cristiani.

Vi sono degli aspetti importanti da sottolineare in questi due versetti :

a ) Gesù fa presente ai suoi discepoli che pregherà suo padre, l’Iddio Onnipotente, affinché egli mandi dall’alto un altro Consolatore.

Il termine greco utilizzato è Paràclito che significa Soccorritore, colui che viene in soccorso, colui che viene in aiuto, ma anche Protettore, colui che protegge, Consolatore, colui che consola. Quindi Gesù farà sì che mediante la sua preghiera che il Padre mandi ai suoi discepoli, colui che li aiuterà, li proteggerà e li consolerà durante il loro cammino cristiano, pieno di difficoltà e di pericoli.

b ) il Paràclito starà con loro in perpetuo.

Il Paràclito, il Soccorritore, il Protettore, il Consolatore, sarà con i discepoli di Gesù per sempre, quindi la sua presenza nel cristiano sarà perpetua, continua, costante, in ogni momento della loro vita e non soltanto in condizioni di emergenza o in condizioni di difficoltà o di pericolo. In altre parole il Signore e Salvatore Gesù Cristo sta esortando i suoi discepoli ad avere fiducia che essi non saranno mai lasciati soli durante la loro esistenza, ma saranno del continuo guidati, soccorsi, aiutati, fortificati dall’azione del Paràclito, che manifesterà la sua azione in ogni momento e costantemente.

c ) Il Paràclito è lo Spirito della verità.

Il Paràclito quindi è lo Spirito della verità, è lo Spirito Santo, detto anche lo Spirito di Dio o anche lo Spirito di Gesù Cristo o anche lo Spirito di adozione. Infatti Egli è lo Spirito che attesta la verità della Parola di Dio. Egli è lo Spirito che la persona riceve quando appunto viene rigenerato, cioè quando rinasce dall’alto, quando cioè sperimenta la nuova nascita o seconda nascita o nascita dall’alto o nascita da Dio e che permette al credente di diventare figliuolo di Dio, di diventare fratello adottivo di Gesù Cristo ed a gridare attraverso lo Spirito di Dio : Abba! Padre !

d ) Lo Spirito della verità non può essere ricevuto dal mondo.

Il mondo è il termine che viene utilizzato nella Bibbia per descrivere il genere umano incredulo, cioè gli esseri umani che non fanno parte della chiesa di Dio, cioè i pagani che non fanno parte del popolo eletto, dell’assemblea dei santi, dell’assemblea dei riscattati, del piccolo gregge del Signore e Salvatore Gesù Cristo, cioè dei cristiani, dei discepoli di Gesù Cristo. Il mondo non ha ricevuto e quindi non possiede lo Spirito Santo, il Paràclito, e quindi non ha la capacità spirituale di vedere e di conoscerlo e quindi vive nella menzogna, in un mondo di tenebre, ingannato dal principe del mondo che è satana, il diavolo.

e ) Il popolo di Dio, cioè il gregge del Signore Gesù Cristo, i discepoli di Gesù Cristo invece conoscono lo Spirito di Dio, perché questi dimora in loro e sarà sempre con loro.

Il Signore Gesù, ancora una volta rassicura i suoi discepoli, esortandoli ad avere la certezza che lo Spirito Santo già è in loro e dimorerà con loro per sempre e farà in modo che essi riusciranno col suo costante e potente aiuto ad affrontare tutte le persecuzioni, tutte le tribolazioni e tutte le afflizioni che essi dovranno subire per amore del loro Signore e Salvatore Gesù Cristo. 

Chi ha un cuore pronto all’ascolto della parola di Dio, mediti su quello che la Sacra Scrittura afferma.